Black Board

Ecross è un metodo di allenamento funzionale e multilaterale che attraverso la sua adattabilità permette di raggiungere miglioramenti in qualsiasi tipo di sport: a seconda infatti, di quale capacità condizionale e coordinativa utilizziamo, ed in base a quale catena muscolare alleniamo, si raggiungono risultati ottimali, pur non tralasciando le catene secondarie per il tipo di sport allenato.

Questo perché, lavorando sempre a corpo libero e con carichi liberi, si ha una prevalenza di muscoli su altri e non un isolamento, rendendo quindi armonioso l’utilizzo del corpo.

In particolare nello sci, facendo riferimento allo schema di base dell’Ecross:

POWER.                            PULL
BALANCE
MOBILITY                     LEG PUSH
COORDINATION
RESISTANCE                   CORE

si dovrà lavorare principalmente su Balance e Power, in quanto ogni gara equivale ad uno scatto bruciante, che necessita di equilibrio e di agilità per i molti ostacoli dovuti all’ambiente open skills, senza però tralasciare le altre capacità che sono di fondamentale importanza, come la resistenza (RESISTANCE) che subentra verso la fine sotto forma di resistenza alla velocità, per garantire una prestazione fluida fino al traguardo.

Tutti questi aspetti non sono da sottovalutare nemmeno per chi vive lo sci come hobby, in quanto, scendere da una pista non è un’attività prolungata, ma per svolgerla in modo sicuro e divertente, è utile aver allenato queste capacità ad un buon livello.

Se si parla di catene muscolari principali, non si può far altro che pensare subito alla catena LEG e a quella CORE, responsabili della gestione dei movimenti per alto/basso, inclinazioni e rotazioni, senza tralasciare il CARDIO (responsabile della tenuta prestativa dell’intero corpo), il PUSH e il PULL, che collaborano a stretto contatto con il CORE per quanto riguarda spinte, terzi appoggi (appoggio della mano sulla neve in curva, situazione che si presenta specificamente nell’agonismo) e gestione dell’equilibrio.

Di conseguenza, se parliamo di Ecross Kids, dove abbiamo a che fare con bambini da preparare per lo sci, potremo andare ad utilizzare esercizi mirati a sviluppare l’equilibrio (BALANCE), allenandoli con strumenti specifici creati o integrati ad hoc per questo metodo, come l’E-board (tavoletta posta sopra un rullo che simula l’imprevedibilità e lo spostamento dei carichi da una curva ad un’altra) o l’E-line (fune sospesa in aria e tesa da un capo all’altro, attrezzo molto imprevedile che aiuta a capire i movimenti antero-posteriori o laterali dovuti al cambio di neve tra una curva ed un’altra o ad un cambio di pendio).

Per lo sviluppo della potenza (POWER), curando la tecnica e a seconda dell’età, si inseriscono lavori come lo squat, gli affondi, i jump utilizzando sempre attrezzi specifici come i box jump (scatole di legno sulle quali si può saltare sopra, di differenti altezze a seconda del lato su cui si appoggiano) e le kettlebell (bocce di ghisa con il manico di differenti pesi a seconda degli usi) utilizzabili come carichi leggeri sui bambini non ancora strutturati fisicamente, che servono a sviluppare la forza, che poi verrà trasformata in potenza con esercizi di rapidità annessi.

E su questo è fondamentale ricordarsi che non è necessariamente vero che i bambini non devono utilizzare carichi, soprattutto se si parla di 4/6/8/10 kg, naturalmente proporzionati alla struttura del bambino, in quanto molto spesso non ci si fa caso ma quando vanno a scuola le cartelle pesano anche di più.

Questi carichi inseriti nel modo corretto aumentano e velocizzano lo sviluppo osseo e strutturale del soggetto.
Per quanto riguarda il CORE possono invece esser utilizzati diversi tipi di esercizi, che soprattutto da bambini, sono svolti senza carichi esterni, al massimo con l’ausilio di elastici. Ciò è molto importante per stabilizzare la parte centrale del corpo, dove si trova il baricentro, responsabile della tenuta strutturale, soprattutto alle alte velocità e sottoposti all’intervento di più forze esterne tra cui le principali centripeta e centrifuga, ma anche per gestire arretramento ed avanzamento.

Per collegare tutti questi aspetti e riprodurli sotto forma di movimenti armoniosi, si lavora sulla coordinazione (COORDINATION), allenabile sempre con oggetti specifici come scalette, ostacoli, conetti che permettono di raggiungere un buon collegamento dei gesti motori e un ottima capacità di anticipazione motoria, necessaria per essere sempre in sicurezza ad alta velocità ed evitare ostacoli.
Tutti questi aspetti, che con un altro metodo di allenamento possono essere svolti in sedute separate e magari lontane fra loro, non sono in realtà scindibili, poiché è naturale attingere dal nostro bagaglio motorio utilizzando contemporaneamente coordinazione, potenza, resistenza, mobilità ed equilibrio.

Inoltre è un metodo rivoluzionario, in quanto a seconda dell’età dei bambini, possono essere creati allenamenti quasi totalmente basati sul gioco programmato, in maniera da lavorare in modo professionale e con un criterio prestabilito e non casuale.
Attraverso circuiti, giochi di squadra, sfide in cui si possono inserire tutti i tipi di capacità da allenare, si rende la fatica divertente.
Tutto questo è traslabile al mondo dell’Ecross per adulti, dove vengono inseriti altri attrezzi quali i bilancieri e dischi di ghisa, senza perdere però l’utilizzo delle kettlebell, che però avranno pesi più alti.
Naturalmente si andrà a perdere leggermente l’aspetto ludico, mentre entrerà in gioco l’aspetto della sfida per quanto riguarda i circuiti.

E in particolare per lo sci, verranno inserite sedute dove saranno presenti sia circuiti sia il lavoro specifico di potenziamento, formato da esercizi estremamente tecnici e/o svolti con carichi estremamente pesanti, sempre a seconda del livello dell’atleta, per potenziare tutti gli aspetti già precedentemente indicati nell’Ecross Kids dedicato allo sci, semplicemente proporzionati alla struttura e alle capacità di un adulto.

E se tutto ciò non sembra possibile, dopo aver provato… ,sia lo sciatore agonista, sia lo sciatore amatore, rimarrà sicuramente soddisfatto della personalizzazione dell’allenamento garantita dal metodo Ecross!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment